Condizionatori senza unità esterna

Home » Blog » Condizionatori senza unità esterna

Come abbiamo avuto modo di descrivere nel precedente articolo, la frequente necessità di installare condizionatori d’aria senza esporre l’unità esterna è un problema che le grandi case produttrici di condizionatori hanno sempre trascurato. Sono pochissimi i prodotti che consentono l’nstallazione senza esposizione di unità esterna e questi prevedono, in caso di scambio aria/aria, l’utilizzo di sistemi di ventilazione ad alta prevalenza e alta velocità dell’aria nell’unità condensante, che deve essere posizionata in interno e collegata all’esterno con tubi e griglie. Questo comporta sostanzialmente due fatti negativi che sono un sensibile aumento del rumore ed un aumento del consumo energetico. Il rumore può talvolta essere gestito, ad esempio nel caso di unità condensante separata ed incassata in un controsoffitto insonorizzato, ma questo appartiene solitamente alle soluzioni disponibili per sistemi di taglio medio, adatti ad esempio a negozi, uffici e via dicendo. Il maggior consumo energetico va messo in conto, e sempre più con attenzione, vista la costante crescita dei costi energetici che certamente sono destinati a crescere ulteriormente in futuro. Esistono alcuni sistemi di piccolo taglio adatti ad uso residenziale con unità interna che contiene anche l’unità esterna e prevede l’installazione in parete perimetrale con due fori nel muro coperti in esterno da griglie rotonde. Sono sistemi accettabili con rumorosità superiore alla media e che ci sentiamo di sconsigliare in camera da letto, ma adatti eventualmente a stanze ad uso diurno; l’efficienza energetica non è paragonabile ai sistemi tradizionali o con scambio aria/acqua.

I sistemi con scambio aria/acqua sono argomento da trattare con cura per una serie di ragioni che andremo ad elencare:

Il maggior costo dell’impianto è inevitabile, essendoci un apparato più complesso da costruire in fabbrica e un più complesso impianto da installare all’interno del locale.

Il collocamento deve avvenire in luogo ove sia disponibile o possa essere resa disponibile acqua corrente e adeguato scarico, o dove non ci siano problemi di disponibilità di acqua; ad esempio località come Bergamo hanno poca disponibilità di acqua e il suo costo è elevato, mentre Milano dispone di acqua in quantità e a costi contenuti.

I consumi energetici sono generalmente molto più contenuti, ma il vantaggio viene neutralizzato almeno in parte dal costo dell’acqua ed in particolare se in un utilizzo estivo il vantaggio permane, questo potrebbe diventare svantaggio energetico nell’uso invernale.

A vantaggio di questa scelta c’è la possibilità di scegliere quasi ogni macchina presente sul mercato e quindi oltre alla qualità garantita da certi marchi si potrà scegliere tra una vasta gamma di unità interne.

 

 

Posted on 26 maggio 2012

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *