Consigli per la scelta e l’uso dei Climatizzatori

Home » Blog » Consigli per la scelta e l’uso dei Climatizzatori

Anche se la scelta di un climatizzatore può apparire un’operazione alquanto semplice e alla portata di tutti, in verità essa si configura come una fase essenziale troppo spesso sottovalutata e che facilmente può portare ad errori che costeranno nel tempo in termini di inadeguatezze e risorse economiche.
La scelta di un apparecchio è infatti per lo più guidata dal prezzo, o meglio, dal prezzo migliore o più basso. Ma il risparmio iniziale è facilmente vanificato nel tempo: si finisce infatti per acquistare condizionatori inefficaci sia sotto l’aspetto dei consumi (decisamente sopra la norma) sia sotto l’aspetto della frequente e continua necessità di interventi di assistenza e manutenzione.
Il prezzo quindi andrebbe visto non tanto nell’immediato, al momento cioè dell’acquisto iniziale del prodotto, quanto più in prospettiva futura, calcolando i consumi in bolletta, i costi di eventuali interventi di manutenzione e, in casi più drastici, di completa e precoce sostituzione dell’apparecchio. Obiettivo di quest’articolo è proprio quello di coadiuvare l’utente nella scelta di un prodotto adatto, sì alle proprie esigenze economiche, ma che sia poi efficiente nel tempo e non richieda ulteriori esborsi.
Un acquisto conveniente ed oculato quindi non è rappresentato da un apparecchio piccolo ed economico che nel 90% dei casi risulterà del tutto inadeguato.

L’acquisto ragionevole è quello dettato innanzitutto dalla lettura dell’etichetta dell’apparecchio stesso. Che classe ha l’apparecchio? Cosa significa l’etichetta?
Ebbene, la normativa europea in materia (ERP, Energy Related Product) ha introdotto l’obbligo per i produttori di riportare il reale consumo energetico dei climatizzatori: sulla base dei consumi sono state create delle classificazioni che trovano i vertici nelle classi A+, A++ e A+++. Tali classi sono indicate per l’appunto sulle etichette dell’apparecchio che andrete ad acquistare. Da ciò ne consegue che scegliere un apparecchio super efficiente e che consente di risparmiare sui consumi significherà scegliere proprio uno di classe A+++, anche se il prezzo iniziale non potrà atteggiarsi come il migliore possibile in quel momento.
A questo punto abbiamo appurato due criteri cardine nella scelta di un climatizzatore:
1. Evitare apparecchi piccoli ed economici;
2. Preferire quelli con le classi migliori, meglio se A+++, riportate sull’etichetta del prodotto.
A questi due punti ci sentiamo di aggiungere un ulteriore consiglio: preferire i climatizzatori a pompa di calore, ossia condizionatori che oltre a riscaldare e a rinfrescare l’aria, consentono allo stesso tempo di deumidificarla e purificarla. Aspetto questo molto importante nel passaggio tra le stagioni soprattutto da un punto di vista della salvaguardia della salute.
Dopo l’acquisto subentra il problema dell’installazione. Altra regola basilare in questa fase è quella di non affidarsi a tecnici occasionali ed improvvisati, bensì preferire sempre aziende specializzate e certificate i cui tecnici sono provvisti del c.d Patentino Frigoristi come richiesto dalla più recente normativa europea.
Ed ora: abbiamo scelto in maniera ragionevole un condizionatore con classe energetica tra le più elevate in circolazione; lo abbiamo fatto correttamente installare da tecnici di un’azienda certificata; adesso possiamo goderci finalmente il nostro ambiente correttamente climatizzato, ma non senza tenere a mente questi 4 piccoli ma importanti consigli nell’uso del nostro apparecchio:
1. Controllare periodicamente che l’aria fuoriesca liberamente dal climatizzatore;
2. Evitiamo la sua esposizione prolungata al sole, proteggendolo chiudendo tende e finestre;
3. Evitiamo di raffreddare o riscaldare ambienti inutilizzati onde evitare inutili sprechi;
4. Nei casi si voglia trovare un ambiente climatizzato al nostro ritorno, programmiamone l’accensione non più di una o due ore prima. Tempi maggiori risultano eccessivi ed inutili.

 

Posted on 28 aprile 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *