Nuovo libretto e nuovo obbligo di revisione per climatizzatori e caldaie

Home » Blog » Nuovo libretto e nuovo obbligo di revisione per climatizzatori e caldaie

operaio-al-lavoro-su-una-caldaia_92443Come gia anticipato sul nostro blog, il 15 Ottobre entrava in vigore il nuovo libretto per la manutenzione di caldaie e climatizzatori. Insieme al libretto è tuttavia entrato in vigore anche il nuovo regime di revisione degli stessi, con i suoi tempi e i suoi costi.

Gia da tempo nelle nostre case il vecchio ed antiquato scaldabagno è stato rimpiazzato dalla più comoda ed economica caldaia: consuma meno corrente perché si accende automaticamente solo al momento del bisogno e non è anti estetico in quanto è per lo più collocato all’esterno. Stesso discorso ormai lo si può fare per il climatizzatore, un elettrodomestico ormai presente in quasi ogni appartamento italiano.

Caldaie e climatizzatori sono apparecchi che però richiedono una cura ed un’attenzione particolare che in caso di inottemperanza possono portare a multe salatissime. Non parliamo unicamente di conseguenze dovute a trascuratezza e superficialità che possono portare al danneggiamento degli impianti e a costi extra di riparazioni o sostituzioni, ma di vere e proprie conseguenze sancite per legge.

E’ infatti scattato ieri l’obbligo di revisione per tali apparecchi operato mediante un nuovo libretto di manutenzione. I costi si aggirano ora intorno ai 200 euro annui e l’inosservanza di tale obbligo può portare a multe dai 500 euro ai 3000.

Secondo alcune stime infatti una famiglia media che fino al 15 Ottobre spendeva tra i 100 e i 120 euro annui, adesso si troverà costretta ad affrontare cifre intorno ai 200 euro, considerando sia i controlli sulla sicurezza sia quelli pluriennali sulla manutenzione.

L’obbligo tuttavia non ricade solo sul proprietario ma anche sugli inquilini che dovranno preoccuparsi di chiamare un tecnico per controllare appunto il corretto funzionamento di tutto l’impianto. E come detto, non sono perdonate dimenticate o disattenzioni. Le multe infatti possono arrivare a colpire il proprietario e l’inquilino in solido oltre all’eventualità del tecnico che abbia usato scarsa perizia.

Per quanto riguarda invece la tempistica: il ciclo di manutenzione è stabilito autonomamente dalle singole Regioni ma comunque compresa tra i 2 e i 4 anni; per la verifica della sicurezza invece c’è l’obbligo annuale.

Un obbligo di questo genere ovviamente non piacerà a tante famiglie che gia senza devono districarsi tra mille preoccupazioni e mille problemi finanziari.

 

Posted on 17 ottobre 2014

One thought on “Nuovo libretto e nuovo obbligo di revisione per climatizzatori e caldaie

  1. I find that the more senses you use to eoncde stuff, the better it sticks. You ever find that a certain song will remind you of what you were doing the last time you heard it or a certain billboard will remind you of a time when you passed it. The smell of suntan lotion takes me straight back to family holidays. When Im studying for an exm or something tho, I use a technique whih I think is called mnemonics e.g. notes corresponding to the lines on a treble clef are E,G,B,D,F or Every Green Bus Drives Fast. To help me remember (especially when I was a kid) I make up my own X-rated ones (Im sure u can imagine). I’ve done a fair bit of psychology and Id recommend you reading Tony Buzan’s stuff if youre interested in this kind of thing (its not too heavy)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *